Menu principale
Home
Links
Cerca



Pubblicità

Mutuo Casa scelta tasso

Contratto mutuo. Mutuo casa, prima casa e per ristrutturazione. Come regolarsi per la scelta del tasso del mutuo. Il tasso del mutuo ed il piano di ammortamento, l' ammontare della rata, la durata del finanziamento. Trovare il mutuo più conveniente analizzando i tassi e le rate.


Come regolarsi per la scelta del tasso Mutuo
La prima cosa da considerare è senza dubbio la disponibilità liquida mensile da poter utilizzare per il pagamento della rata del mutuo. Per adattare la rata da pagare alle proprie esigenze bisognerà considerare oltre all' importo del mutuo, la durata dello stesso; con l' aumentare della durata del mutuo diminuisce l' importo della rata, ma attenzione, aumentano gli interessi.

La ricerca del mutuo ideale tra le numerose offerte disponibili consiste proprio nel bilanciare nel modo migliore i suddetti parametri: importo richiesto e durata del mutuo. Il tasso fisso rimane attualmente la scelta più opportuna specialmente se si è al limite delle proprie possibilità economiche. La scelta del tasso variabile anche se possa sembrare a volte conveniente rappresenta comunque una sorta di scommessa sul futuro, da evitare specialmente sui mutui di lunga durata.

Per mutui di breve durata si può optare per il tasso variabile ma siate certi che la rata del mutuo sia al di sotto di 1/3 delle vostre entrate. Per scadenze a medio termine si può optare per un mutuo a tasso variabile con opzione che consente il passaggio da tasso variabile a tasso fisso sulla parte restante parte del capitale se i tassi dovessero riprendere a salire. In questo caso analizzate bene le clausole che regolano l' eventuale trasformazione del mutuo in quanto generalmente tendono comunque a scoraggiare il passaggio al tasso fisso. In alcuni casi è possibile trovare offerte di mutuo dove è previsto il tasso di ingresso che applicato per un breve periodo di tempo è utilizzabile al fine di rendere più basse le prime rate.

Calcolo della rata
Il piano di ammortamento del mutuo consiste nel programma di rimborso del finanziamento dove assieme alla frequenza della rata viene definito il metodo di calcolo della stessa. Consulare sa sezione calcolo mutuo e calcolo rata mutuo per link utili ed informazioni a riguardo.

Tassi mutuo
Per meglio comprendere le varie proposte ed offerte di mutuo sul mercato di seguito le terminologie più comuni utilizzate in relazione ai tassi del mutuo

Tasso di Ingresso è il tasso di interesse applicato durante la prima fase del rimborso. E' normalmente più basso del tasso a regime. Il tasso a regime è il tasso realmente pagato. E' basato sui parametri d' indice Euribor e Spread. Il TAEG esprime il costo annuo effettivo e globale del finanziamento dove oltre al tasso del mutuo sono comprese le componenti accessorie del finanziamento come le spese obbligatorie ( spese di istruttoria, spese incasso rata, estratto conto, spese amministrative...). Il TAN, tasso annuo nominale, indica il tasso d' interesse con l' esclusione di spese e componenti accessorie contariamente inclusi nel TAEG. Per gli eventuali confronti di mutui e tassi e per meglio comprendere le varie terminologie utilizzate nel settore oltre a ciò che già estato illustrato, sappiate che il tasso legale è stato fissato dal legislatore mentre il tasso convenzionale viene stabilito dalle parti trattanti.




 

 

 

 

 
Link sponsorizzati